02/11/2016

4-3-3 Southampton-Inter: 4 pericoli, 3 motivi per vincere, 3 considerazioni

C'è una sola possibilità di non rendere questa stagione del tutto inutile già a inizio novembre. Quella possibilità è la partita a Southampton.

Vincere significa rimanere a galla, poter aspirare alla qualificazione ai sedicesimi e a un percorso quantomeno dignitoso in quello che è rimasto l'unico obiettivo stagionale (ok ok, c'è anche la coppa Italia).

Ironia della sorte la partita più importante è in mano all'uomo più improbabile della storia: Stefano Vecchi. Come dare una Ferrari in mano a uno che fino a quel momento ha guidato solo una Panda del '93.

4-3-3 Southampton-Inter: i quattro pericoli

  1. L'improbabile ritorno dell'eroe di questo blog in campo. Sì, a quanto pare Stefano Vecchi starebbe pensando di lanciare l'ex capitano in campo a Southampton.
  2. Passando agli avversari, il Southampton è una squadra che corre. Cosa che a noi, evidentemente, riesce parecchio difficile.
  3. Il St.M Mary è una fortezza. L'ultimo ko europeo dei Saints risale al 1981 (non che abbiamo giocato spesso in Europa da allora).
  4. Il quarto pericolo - ma al contempo anche una possibile sorpresa - è proprio l'uomo a cui sono state date in mano le chiavi della squadra. Riuscirà a dimostrarsi all'altezza del compito o finirà come Verdelli con il Lokomotiv Mosca?

4-3-3 Southampton-Inter: i tre motivi per vincere

  1. Il primo è ovvio: conservare qualche speranza di continuare questa Europa League.
  2. Superare la depressione che affligge questa squadra (e ogni tifoso dell'Inter).
  3. Il terzo è il più importante: impedire la chiusura di questo blog che ha iniziato a pensare di portare sfiga (si scherza, suvvia).

4-3-3 Southampton-Inter: le tre considerazioni

  1. Siamo sicuro che esonerare il tecnico alla vigilia della partita più importante della stagione sia stata una buona idea?
  2. Southampton-Inter potrebbe significare il primo fallimento targato Suning: basterà a dare uno scossone all'ambiente?
  3. Oppure questa società e del tutto interessata all'Europa League?

4-3-3 Southampton-Inter: 4 pericoli, 3 motivi per vincere, 3 considerazioni

C'è una sola possibilità di non rendere questa stagione del tutto inutile già a inizio novembre. Quella possibilità è la partita a Southampton.

Vincere significa rimanere a galla, poter aspirare alla qualificazione ai sedicesimi e a un percorso quantomeno dignitoso in quello che è rimasto l'unico obiettivo stagionale (ok ok, c'è anche la coppa Italia).

Ironia della sorte la partita più importante è in mano all'uomo più improbabile della storia: Stefano Vecchi. Come dare una Ferrari in mano a uno che fino a quel momento ha guidato solo una Panda del '93.

4-3-3 Southampton-Inter: i quattro pericoli

  1. L'improbabile ritorno dell'eroe di questo blog in campo. Sì, a quanto pare Stefano Vecchi starebbe pensando di lanciare l'ex capitano in campo a Southampton.
  2. Passando agli avversari, il Southampton è una squadra che corre. Cosa che a noi, evidentemente, riesce parecchio difficile.
  3. Il St.M Mary è una fortezza. L'ultimo ko europeo dei Saints risale al 1981 (non che abbiamo giocato spesso in Europa da allora).
  4. Il quarto pericolo - ma al contempo anche una possibile sorpresa - è proprio l'uomo a cui sono state date in mano le chiavi della squadra. Riuscirà a dimostrarsi all'altezza del compito o finirà come Verdelli con il Lokomotiv Mosca?

4-3-3 Southampton-Inter: i tre motivi per vincere

  1. Il primo è ovvio: conservare qualche speranza di continuare questa Europa League.
  2. Superare la depressione che affligge questa squadra (e ogni tifoso dell'Inter).
  3. Il terzo è il più importante: impedire la chiusura di questo blog che ha iniziato a pensare di portare sfiga (si scherza, suvvia).

4-3-3 Southampton-Inter: le tre considerazioni

  1. Siamo sicuro che esonerare il tecnico alla vigilia della partita più importante della stagione sia stata una buona idea?
  2. Southampton-Inter potrebbe significare il primo fallimento targato Suning: basterà a dare uno scossone all'ambiente?
  3. Oppure questa società e del tutto interessata all'Europa League?

Notizie flash

Ultimi articoli

05/03/2021
Parma - Inter, dieci pensieri post-partita

10 - Due cose sono infinite: l'universo e la sofferenza dell'Inter contro il Parma, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (semicit.) 9 - Io comunque io in live su Twitch vi avevo avvertiti azzeccando il primo pronostico della mia vita. 8 - Ho sofferto talmente tanto che a fine partita ho esultato come quando […]

04/03/2021
Parma - Inter nel tempo di sei caffè

Ore 20.45. Spengo nervosamente la sigaretta e accendo la tv. Ho mille pensieri per la testa, ma per una volta non riguardano me.Non oggi. Oggi c’è una pulsione che preme.Pulsione di morte, direbbe Freud. La pulsione di vedere come ci incasineremo la vita contro il Parma più scarso di sempre.Anche di quello che ci rifilò […]

04/03/2021
Parma - Inter, il prepartita dell'ansia perduta

Parma in zona retrocessione, due vittorie nelle ultime due al Tardini, Inter in un grande momento di forma e in fuga scudetto: sì, gli ingredienti per l'ansia ci sono tutti. Ogni volta che sfidiamo gli emiliani la mia mente Masochinterista si concentra su episodi tragici anziché sui bei ricordi: magari sono tragico io, magari il […]

01/03/2021
Inter - Genoa, il pagellone dei sorrisoni

HANDA 6: Ormai c'ha preso gusto con sta storia dei clean sheet.C'è da dire che il Genoa è pericoloso quanto i ladri di "Mamma ho perso l'aereo" e Scamacca più che provare a segnare sembrava giocasse al tiro a segno su di lui, ma chissenefrega.Lui è felice, noi siamo felici. E giurerei persino di averlo […]

28/02/2021
Inter - Genoa, dieci pensieri post-partita

10 - Premessa: non ho potuto vedere proprio tutta tutta la partita, ma ho letto il caffè, quindi ho l'autorizzazione a scrivere questo post. 9 - Eriksen ormai titolare fisso mi destabilizza, se poi me lo fa giocare pure per tutta la partita crollano tutte le mie certezze.Ma godo. 8 - Invia anche tu un […]

28/02/2021
Inter - Genoa nel tempo di un caffè a tinte bianconere

Ho un brutto presentimento.Giocare contro questo Genoa, dopo il passo falso della Juve. Non c’è niente di buono. In più ieri ha pure segnato Karamoh.Nuvole oscure ci attendono all’orizzonte. Mi manchi Yann. Primo tempo 1’ - NON CI CREDO LUKAKONEEEEEEE Progressione infinita sul lancio di Bastoni e punisce Perin senza pietà. 3’ - Che noia […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram