02/11/2016

4-3-3 Southampton-Inter: 4 pericoli, 3 motivi per vincere, 3 considerazioni

C'è una sola possibilità di non rendere questa stagione del tutto inutile già a inizio novembre. Quella possibilità è la partita a Southampton.

Vincere significa rimanere a galla, poter aspirare alla qualificazione ai sedicesimi e a un percorso quantomeno dignitoso in quello che è rimasto l'unico obiettivo stagionale (ok ok, c'è anche la coppa Italia).

Ironia della sorte la partita più importante è in mano all'uomo più improbabile della storia: Stefano Vecchi. Come dare una Ferrari in mano a uno che fino a quel momento ha guidato solo una Panda del '93.

4-3-3 Southampton-Inter: i quattro pericoli

  1. L'improbabile ritorno dell'eroe di questo blog in campo. Sì, a quanto pare Stefano Vecchi starebbe pensando di lanciare l'ex capitano in campo a Southampton.
  2. Passando agli avversari, il Southampton è una squadra che corre. Cosa che a noi, evidentemente, riesce parecchio difficile.
  3. Il St.M Mary è una fortezza. L'ultimo ko europeo dei Saints risale al 1981 (non che abbiamo giocato spesso in Europa da allora).
  4. Il quarto pericolo - ma al contempo anche una possibile sorpresa - è proprio l'uomo a cui sono state date in mano le chiavi della squadra. Riuscirà a dimostrarsi all'altezza del compito o finirà come Verdelli con il Lokomotiv Mosca?

4-3-3 Southampton-Inter: i tre motivi per vincere

  1. Il primo è ovvio: conservare qualche speranza di continuare questa Europa League.
  2. Superare la depressione che affligge questa squadra (e ogni tifoso dell'Inter).
  3. Il terzo è il più importante: impedire la chiusura di questo blog che ha iniziato a pensare di portare sfiga (si scherza, suvvia).

4-3-3 Southampton-Inter: le tre considerazioni

  1. Siamo sicuro che esonerare il tecnico alla vigilia della partita più importante della stagione sia stata una buona idea?
  2. Southampton-Inter potrebbe significare il primo fallimento targato Suning: basterà a dare uno scossone all'ambiente?
  3. Oppure questa società e del tutto interessata all'Europa League?

4-3-3 Southampton-Inter: 4 pericoli, 3 motivi per vincere, 3 considerazioni

C'è una sola possibilità di non rendere questa stagione del tutto inutile già a inizio novembre. Quella possibilità è la partita a Southampton.

Vincere significa rimanere a galla, poter aspirare alla qualificazione ai sedicesimi e a un percorso quantomeno dignitoso in quello che è rimasto l'unico obiettivo stagionale (ok ok, c'è anche la coppa Italia).

Ironia della sorte la partita più importante è in mano all'uomo più improbabile della storia: Stefano Vecchi. Come dare una Ferrari in mano a uno che fino a quel momento ha guidato solo una Panda del '93.

4-3-3 Southampton-Inter: i quattro pericoli

  1. L'improbabile ritorno dell'eroe di questo blog in campo. Sì, a quanto pare Stefano Vecchi starebbe pensando di lanciare l'ex capitano in campo a Southampton.
  2. Passando agli avversari, il Southampton è una squadra che corre. Cosa che a noi, evidentemente, riesce parecchio difficile.
  3. Il St.M Mary è una fortezza. L'ultimo ko europeo dei Saints risale al 1981 (non che abbiamo giocato spesso in Europa da allora).
  4. Il quarto pericolo - ma al contempo anche una possibile sorpresa - è proprio l'uomo a cui sono state date in mano le chiavi della squadra. Riuscirà a dimostrarsi all'altezza del compito o finirà come Verdelli con il Lokomotiv Mosca?

4-3-3 Southampton-Inter: i tre motivi per vincere

  1. Il primo è ovvio: conservare qualche speranza di continuare questa Europa League.
  2. Superare la depressione che affligge questa squadra (e ogni tifoso dell'Inter).
  3. Il terzo è il più importante: impedire la chiusura di questo blog che ha iniziato a pensare di portare sfiga (si scherza, suvvia).

4-3-3 Southampton-Inter: le tre considerazioni

  1. Siamo sicuro che esonerare il tecnico alla vigilia della partita più importante della stagione sia stata una buona idea?
  2. Southampton-Inter potrebbe significare il primo fallimento targato Suning: basterà a dare uno scossone all'ambiente?
  3. Oppure questa società e del tutto interessata all'Europa League?

Notizie flash

Ultimi articoli

16/09/2021
Inter - Real Madrid, 10 pensieri postpartita

10 - AAAAAH quanto mi mancava questo profumo di caffè e Inter beffata la mattina 9 - E intanto lo Sheriff si gode il suo meritatissimo primato nel girone e io ho ancora più paura di loro di quanta ne avessi prima 8 - Vorrei però ringraziare gli amici del Club Brugge che mi hanno […]

15/09/2021
Inter-Real nel tempo di un pianto

Eccoci qui, cari amici di Ranocchiate.Qui, al solito bivio, quello che decide buona parte della stagione e che, immancabilmente, in pieno stile interista, affrontiamo con la stessa tranquillità d’animo di una gazzella che fugge da uno gnu mutante carnivoro alto venti metri che spara acido dalle corna. Per cui, dicevamo, eccoci qui. A giocare col […]

15/09/2021
Inter – Real Madrid, il prepartita del ritorno nella competizione sbagliata

Dame e cavalieri, bentornati al vice torneo europeo più importante di tutti i tempi, al vice palcoscenico più illuminato del mondo con la vice musichetta più iconica dell’universo. Lo so, siamo tutti un po’ delusi da questa maledetta falla del sistema delle qualificazioni che manda la vincente del campionato nazionale in prima fascia di Champions […]

13/09/2021
Sampdoria - Inter, il pagellone della Pazza Inter

HANDA 10 - Il Vicecap è ormai stella polare del nostro interismo: scende in campo e stai lì a chiederti:"Andrà bene?""Andrà male?""Quel cappellino alla Benji Price ci salverà?"Beh, bene non è andata. Però dai ci sembra esagerato dare colpe a luHANDAOUTTTT, SE NON PARI UNA DEVIAZIONE DI TACCO DI UN TUO COMPAGNO DA 20 cm […]

12/09/2021
Sampdoria-Inter, dieci pensieri post-partita

10 - Prima giornata di campionato dopo la sosta e prima giornata del Fantacalcio, ma sai che alla fine la pausa nazionali non è poi così male? 9 - Notizie dal mondo: Tino Lazaro ha fatto il suo esordio con la maglia del Benfica. Saggiamente è stato fatto entrare dopo l'uscita dal terreno di gioco […]

12/09/2021
Samp-Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo 1’ - Avevo proprio una gran voglia di incontrare di nuovo Candreva. 2’ - Dimarco centrale difensivo mi sta già regalando emozioni che non sentivo dai tempi di Juan Jesus. 4’ - Stavo scolando la pasta e a momenti prendiamo gol. Che belle le partite alle 12.30.C’è pure Handa col cappellino. 17’ - […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram