14/01/2018

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti

1) SIAMO ANCORA DENTRO:  La sconfitta della Roma (GRAZIE GASPERINI OGNI TANTO TI RENDI UTILE A QUALCOSA) significa che anche oggi usciremo dalla Zona Champions domani.
Nonostante le due partite da recuperare (che contro Udinese e Sampdoria sono ancora tutte da giocare e non completamente scontate),  la classifica potrebbe dire LAZIO 43, INTER 42, ROMA 42.
Siamo dunque alla pari contro una squadra con una rosa forse più attrezzata e probabilmente più amalgamata della nostra, con uno scontro diretto vinto per 1-3 in casa loro e uno in arrivo in casa nostra. La corsa alla qualificazione è ancora apertissima.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 1 Ranocchiate

2) UN PO’ DI RIPOSO: Questa sosta ci permette finalmente di tirare il fiato e recuperare energie. Ultimamente la rosa era spompata e qualche giorno di relax non può che averci fatto bene. Contemporaneamente potranno tornare gli infortunati come Danilo e Miranda. Non che questo sia un gravissimo problema. Infatti bisogna anche considerare un...

3) ...RANOCCHIA STRAORDINARIO: Diciamo la verità, tutti noi credevamo e ci auguravamo il meglio per Froggy, perché se lo merita. Ma questo rendimento è addirittura fin sopra le aspettative. La difesa con lui e Skriniar funziona a meraviglia e tra lui e Miranda forse il titolare che non ti aspetti è The Frog.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 2 Ranocchiate

4) ICARDI SEGNA SEMPRE: Inutile parlare di crisi, l’unica sbavatura grave è stata il rigore a Reggio Emilia. Può succedere. Forse pensava che Emilia fosse qualche bella ragazza e si è distratto.
Per il resto il nostro vicecapitano continua a segnare a raffica e tenerci a galla, come a Firenze.
Immobile ne ha dovuti fare 4 in un colpo solo per raggiungerlo e superarlo, ma Maurito punta al titolo di capocannoniere e può andare a prenderselo.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 3 Ranocchiate

5) LA DIFESA REGGE:
La difesa nerazzurra è una delle migliori del campionato e il rendimento anche in queste ultime giornate è altissimo. Difesa inviolata col Pordenone, con l’Udinese un po’ di sfortuna, col Sassuolo idem, col Milan beffati ai supplementari, con la Lazio 0-0 prezioso (I biancocelesti avevano sempre segnato da una sfilza lunghissima di partite) e infine con la Fiorentina ci ha beffato solo il Cholito al 92’. Altrimenti sarebbe stato un altro clean sheet per Super Handa (Portiere più in forma del campionato) & co.

6) LUCIANONE CI CREDE E CI GUIDA SEMPRE: Poco da aggiungere, a inizio anno eravamo tutti a elogiare lo stato di forma di alcuni giocatori che rendevano molto più del previsto grazie al nuovo mister. Ora che la squadra sta facendo un po’ peggio partono le critiche. Eppure era sotto gli occhi di tutti che, oggettivamente, in quel momento stavamo un po’ overperformando, per dirla alla Caressa

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 4 Ranocchiate

7) IL MERCATO: Qualcosa si farà. Abbiamo anche intascato due milioncini dal Liverpool. Magari non arriveranno nomi altisonanti, ma anche un giocatore in prestito è meglio di niente, e può far rifiatare per bene Perisic o Candreva. I grandi nomi non si spostano a gennaio, e soprattutto con un budget di 0€ è difficile.
Lisandro risolvera il problema numerico in difesa, Ramires e Rafinha potrebbero risolvere quello sul centrocampo. Anche se dovessero deludere si parla di prestiti con diritto di riscatto, e non ci rimettiamo nulla. Almeno allunghiamo un po' la rosa a disposizione del mister, e offriamo qualche soluzione in più anche dalla panchina.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 5 Ranocchiate

8) DALBERTONE: SEGNATEVELO, Dalbert sarà la sorpresa del girone di ritorno. Deve ancora solo completare l’ambientamento, ma una volta acquisita più familiarità e autostima potrà rendersi anche lui utile alla nostra causa. Il vero acquisto di gennaio.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 6 Ranocchiate


9)
 CALENDARIO: Eccezion fatta per il derby, che è una partita a sé, e la Lazio, ma all’ultima giornata, ci attendono molti scontri diretti in casa. Il fattore campo si potrà sentire, grazie alla grandiosa affluenza di pubblico per ogni partita. Nel girone di andata non abbiamo mai sfigurato negli scontri diretti, continuiamo su questo ottimo trend,magari per cercare di alzare addirittura l’asticella.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 7 Ranocchiate

10) LAZIO DI COPPE: La Lazio, principale rivale per il quarto posto, si trova impegnata in Coppa Italia dove ha una semifinale contro il Milan, e in Europa League dove è protagonista di un buon percorso. La squadra di Inzaghi potrebbe inseguire la gloria in queste competizioni e magari lasciare ai loro amichetti gemellati di Milano qualche punto in più in campionato.
È bello arrivare in Champions, ma non è meglio arrivarci alzando un trofeo? Cari laziali, pensateci!

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti

1) SIAMO ANCORA DENTRO:  La sconfitta della Roma (GRAZIE GASPERINI OGNI TANTO TI RENDI UTILE A QUALCOSA) significa che anche oggi usciremo dalla Zona Champions domani.
Nonostante le due partite da recuperare (che contro Udinese e Sampdoria sono ancora tutte da giocare e non completamente scontate),  la classifica potrebbe dire LAZIO 43, INTER 42, ROMA 42.
Siamo dunque alla pari contro una squadra con una rosa forse più attrezzata e probabilmente più amalgamata della nostra, con uno scontro diretto vinto per 1-3 in casa loro e uno in arrivo in casa nostra. La corsa alla qualificazione è ancora apertissima.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 8 Ranocchiate

2) UN PO’ DI RIPOSO: Questa sosta ci permette finalmente di tirare il fiato e recuperare energie. Ultimamente la rosa era spompata e qualche giorno di relax non può che averci fatto bene. Contemporaneamente potranno tornare gli infortunati come Danilo e Miranda. Non che questo sia un gravissimo problema. Infatti bisogna anche considerare un...

3) ...RANOCCHIA STRAORDINARIO: Diciamo la verità, tutti noi credevamo e ci auguravamo il meglio per Froggy, perché se lo merita. Ma questo rendimento è addirittura fin sopra le aspettative. La difesa con lui e Skriniar funziona a meraviglia e tra lui e Miranda forse il titolare che non ti aspetti è The Frog.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 9 Ranocchiate

4) ICARDI SEGNA SEMPRE: Inutile parlare di crisi, l’unica sbavatura grave è stata il rigore a Reggio Emilia. Può succedere. Forse pensava che Emilia fosse qualche bella ragazza e si è distratto.
Per il resto il nostro vicecapitano continua a segnare a raffica e tenerci a galla, come a Firenze.
Immobile ne ha dovuti fare 4 in un colpo solo per raggiungerlo e superarlo, ma Maurito punta al titolo di capocannoniere e può andare a prenderselo.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 10 Ranocchiate

5) LA DIFESA REGGE:
La difesa nerazzurra è una delle migliori del campionato e il rendimento anche in queste ultime giornate è altissimo. Difesa inviolata col Pordenone, con l’Udinese un po’ di sfortuna, col Sassuolo idem, col Milan beffati ai supplementari, con la Lazio 0-0 prezioso (I biancocelesti avevano sempre segnato da una sfilza lunghissima di partite) e infine con la Fiorentina ci ha beffato solo il Cholito al 92’. Altrimenti sarebbe stato un altro clean sheet per Super Handa (Portiere più in forma del campionato) & co.

6) LUCIANONE CI CREDE E CI GUIDA SEMPRE: Poco da aggiungere, a inizio anno eravamo tutti a elogiare lo stato di forma di alcuni giocatori che rendevano molto più del previsto grazie al nuovo mister. Ora che la squadra sta facendo un po’ peggio partono le critiche. Eppure era sotto gli occhi di tutti che, oggettivamente, in quel momento stavamo un po’ overperformando, per dirla alla Caressa

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 11 Ranocchiate

7) IL MERCATO: Qualcosa si farà. Abbiamo anche intascato due milioncini dal Liverpool. Magari non arriveranno nomi altisonanti, ma anche un giocatore in prestito è meglio di niente, e può far rifiatare per bene Perisic o Candreva. I grandi nomi non si spostano a gennaio, e soprattutto con un budget di 0€ è difficile.
Lisandro risolvera il problema numerico in difesa, Ramires e Rafinha potrebbero risolvere quello sul centrocampo. Anche se dovessero deludere si parla di prestiti con diritto di riscatto, e non ci rimettiamo nulla. Almeno allunghiamo un po' la rosa a disposizione del mister, e offriamo qualche soluzione in più anche dalla panchina.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 12 Ranocchiate

8) DALBERTONE: SEGNATEVELO, Dalbert sarà la sorpresa del girone di ritorno. Deve ancora solo completare l’ambientamento, ma una volta acquisita più familiarità e autostima potrà rendersi anche lui utile alla nostra causa. Il vero acquisto di gennaio.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 13 Ranocchiate


9)
 CALENDARIO: Eccezion fatta per il derby, che è una partita a sé, e la Lazio, ma all’ultima giornata, ci attendono molti scontri diretti in casa. Il fattore campo si potrà sentire, grazie alla grandiosa affluenza di pubblico per ogni partita. Nel girone di andata non abbiamo mai sfigurato negli scontri diretti, continuiamo su questo ottimo trend,magari per cercare di alzare addirittura l’asticella.

Cose da sosta: 10 motivi per essere ottimisti 14 Ranocchiate

10) LAZIO DI COPPE: La Lazio, principale rivale per il quarto posto, si trova impegnata in Coppa Italia dove ha una semifinale contro il Milan, e in Europa League dove è protagonista di un buon percorso. La squadra di Inzaghi potrebbe inseguire la gloria in queste competizioni e magari lasciare ai loro amichetti gemellati di Milano qualche punto in più in campionato.
È bello arrivare in Champions, ma non è meglio arrivarci alzando un trofeo? Cari laziali, pensateci!

Notizie flash

Ultimi articoli

13/11/2022
Atalanta- Inter nel tempo di un ultimo caffè

Primo tempo 1’ - Palomino alla prima da titolare dell’anno dopo lo stop per il presunto caso di doping. Come gli miglioreremo ulteriormente la giornata? 5' - Dopo due sconfitte di fila, Atalanta in versione Olanda di Cruijff 12' - Ma quindi Bastoni era in mood Barella che si rotola e non si fa nulla […]

13/11/2022
Atalanta - Inter, il prepartita dell'ultima di campionato

Non so se essere più basito dal fatto che quella di oggi sia l'ultima partita dell'anno oppure dal fatto che ormai sia arrivato Natale. Cioè raga qui mancano qualcosa come 40 giorni o poco più e io ho ancora le t-shirt a maniche corte nel cesto del panni da lavare. Voi siete consci del fatto […]

10/11/2022
Inter - Bologna, il Pagellone del ritorno della grande Inter

ONANA 7 – La serata comincia con Musa Barrow (uno dei tanti che sembra avere un conto aperto con noi) che sfiora il gol, poi un tiro di Arna viene respinto con le cosce da Andrè, con un intervento che ricorda il sacrificio di Dambro in un derby di qualche anno fa. La differenza è […]

10/11/2022
Inter - Bologna, dieci ranocchie post-partita

🐸 - Abbiamo fatto 6 a 1 anche all’andata l’anno scorso, non serve giocare il ritorno che tanto sappiamo già come va a finire. 🐸- Ma poi non li potevate dividere sto gol, tipo 3 al Bologna e gli altri tre a Torino contro quelli là porcoilcaz 🐸 - Cose che non pensavo di vedere […]

09/11/2022
Inter - Bologna nel tempo di un caffè

0' - Milan e Roma pareggiano, lAtalanta perde, cosa potrebbe andare male oggi?Ah già, giochiamo noi. PRIMO TEMPO: 1’ - Vi diròVi diròVi diròChe la situa, dopo aver guardato FroggyCosì brutta non é 2' - Bare è già dolorante. Non so più se crederci o no 4' - Quasi gol del Bologna dopo un contropiede. […]

09/11/2022
Inter - Bologna, il prepartita delle speranze finite

Siamo fritti. Finiti. Distrutti. Se per una partita in casa contro il Bologna ci tocca scomodare il signore in copertina, ieri in visita alla Pinetina, significa che la situazione è davvero tragica. Non supereremo la notte. A conferma di quanto sto dicendo, arrivano immagini inedite dalla visita del Vate di ieri al centro di allenamento: […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram