10/07/2021

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++

SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI!
ACCORRETE TUTTI!

Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.
Ogni giorno un interista soffre.

Secondo uno studio condotto dall'università della strada, il 95% delle persone vicine ad un interista subisce ormai passivamente ore e ore di commenti pre e post partita. E quindi soffrono anche loro.
Ci sembra doveroso specificare che il 5% rimanente fra i soggetti presi in esame per questo studio non ha potuto rispondere, perché troppo impegnato a sentire i 75 nuovi possibili schemi che Inzaghi potrebbe utilizzare nella prossima stagione.
Abbiamo deciso di rompere questo silenzio e raccontare ciò che sta dietro ad anni ed anni di interismo, capaci di logorare anche il più integro fra gli esseri umani.

Sindrome dell'abbandono

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 1 Ranocchiate


Mettete che un giorno vi svegliate e PUF! Hakimi venduto. E forse non finisce qui.
La sindrome dell'abbandono è uno dei traumi che caratterizzano la vita del 100% degli interisti, che vivono nel costante terrore che il giocatore appena esploso possa essere improvvisamente venduto perché lo sceicco di turno ha deciso di spendere per un nostro giocatore i soldi che gli sono avanzati dalla spesa: quindi si, se dovesse capitare che il vostro lui/lei abbia paura che non tornate mai più quando state andando al supermercato, è tutto nella norma.
È cresciuto a pane e abbandoni, alcuni di questi sono ferite ancora aperte (di cui potrebbe sentire il bisogno di parlare alle 2 di notte in qualsiasi momento).
Il nostro consiglio è di assecondarlo, anche perché se non lo faceste vi spiegherebbe capillarmente perché avete torto ad essere tranquilli e prenderà il vostro distacco come un primo sintomo di possibile abbandono che a sua volte...avete capito insomma.

Sindrome dell'impostore

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 2 Ranocchiate

Avete presente le certezze?
Ecco, noi no.
Vinciamo 3 partite di fila?
Sta per accadere qualcosa di terribile.
Perché?
Fino ad ora, nessuno lo sapeva.
Gli antropologi si sono interrogati per anni in merito, noi abbiamo scoperto la verità: siamo degli impostori, è tutta una illusione: coloro che sono affetti da tale situazione invalidante, vivono infatti nella costante paura di essere smascherati, di fallire miseramente poiché quanto ottenuto fino a quel momento è stato frutto di tempismo, fortuna o sopravvalutazione da parte degli altri.
Anche a scudetto praticamente già in tasca, ad esempio, i soggetti più gravi (come il sottoscritto) manifestavano terrore di un tracollo tanto inconcepibile quanto letale.
Non tutti sanno che questa curiosa sindrome ha avuto origine fra i giocatori dell'Inter stessa, che arrivavano sempre lanciati alla fine del girone d'andata per poi affrontare crisi che Apocalypse Now in confronto è una fiaba per bambini.
Questa sindrome, però, ha risvolti benefici in ambito sentimentale: l'interista con sindrome dell'impostore non vi tradirà mai, perché già non capisce come abbia fatto a meritare voi.

Sindrome di Stoccolma

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 3 Ranocchiate

Se chiedeste ad un interista di spiegare il rapporto che sente con la propria squadra, dopo il giusto tempo di indagine/riflessione probabilmente risponderebbe che
"è un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva, che si manifesta in alcuni casi in vittime di episodi di violenza verbale o psicologica. Il soggetto affetto da interismo, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti del proprio carnefice che può spingersi fino all'amore e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice."
E si, se ve lo state chiedendo ho praticamente copiato ed incollato la definizione della sindrome.
Cosa fare? Pregare.
Quei 90 minuti possono cambiare irrimediabilmente il resto della vostra giornata.

Scatti d'ira

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 4 Ranocchiate

A proposito di tutto che cambia, è scientificamente provato dall'Università dei Presupposti generici che l'umore del 100% degli interisti sia influenzato dai risultati delle partite: chiamare/messaggiare nelle ore immediatamente successive ad una sconfitta equivale a litigio certo. Tanto vale che vi mettiate davanti ad uno specchio e vi insultiate a più non posso.
Per i più temerari di voi, che condividono la casa con qualcuno/a affetto da questa grave patologia, nessun suggerimento.
Anzi, siamo pronti ad ascoltare ogni consiglio proveniente da un vero eroe.

Disturbo da Stress Post Traumatico

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 5 Ranocchiate

Forse alcuni di voi avranno familiarità con questo disturbo, visto che è stato molto spesso descritto in film o serie TV in cui si spiegavano le difficoltà dei soldati che provano a reinserirsi in società, ma che soffrono costantemente a causa delle atrocità a cui hanno dovuto assistere durante la guerra.
Ecco, per gli interisti è ancora peggio.
Non vedrete registi acclamati pronti a raccontare la costante sofferenza a cui siamo sottoposti.
Certo, sono tutti juventini.
Provateci voi ad andare oltre a mani che crescono sul petto, a partite in cui la palla non entra nemmeno chiedendolo per favore, a vedere una squadra diventare lo spin off dell'isola dei famosi a colpi di dichiarazioni pubbliche e prese di posizione.
Se vi dovesse capitare di vedere un soggetto affetto da interismo con lo sguardo perso nel vuoto, non preoccupatevi:
non sta pensando ad un'altra, ma a come sia stato possibile arrivare a vincere lo Scudetto senza nemmeno una piccola #crisinter invernale.

Dipendenza affettiva

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 6 Ranocchiate

Nei casi più gravi e duraturi nel tempo, il soggetto affetto da interismo tende a manifestare i sintomi tipici della dipendenza affettiva: questo stato patologico, anch'esso di "recente" scoperta (noi lo abbiamo sempre saputo) può presentarsi con sintomi quali:
Piacere derivante dall'oggetto della dipendenza
Astinenza
Tolleranza
Incapacità di "controllare la situazione" ed affrontarla in maniera lucida

Considerato che il campionato si è concluso da quasi un mese e mezzo e che l'europeo sta per concludersi, alzi la mano chi sa come affrontare degnamente questo periodo di assenza.
A chi sta vicino ad una persona affetta da interismo, consigliamo semplicemente di approfittare di questa tregua: presto si riapriranno stagione, fantacalcio e tutti gli annessi e connessi.

Disturbo d'ansia generalizzato

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 7 Ranocchiate

Qui non c'è bisogno di grandi definizioni o spiegazioni: dopo aver già spiegato alcuni fra i più svariati modi in cui un affetto da interismo subisce un trauma, "in generale c'ho l'ansia" potrebbe essere scritto all'entrata delle nostre porte di casa, tanto per far capire a tutti che se vuoi dire altre cose che ci faranno venire altra ansia, per favore, almeno sii gentile.

Sindrome di CapGras

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 8 Ranocchiate

Qui entriamo un po' più nel tecnico: amiche ed amici tifosi, vi è mai capitato di esservi preparati a vedere una partita dell'Inter, ma improvvisamente è sceso in campo il Latina?
Ecco, nella Sindrome di CapGras accade più o meno questo: chi ne è affetto, crede che le persone che lo circondano siano state sostituite da...replicanti identici in tutto e per tutto agli originali.
Il soggetto affetto da interismo colpito da questa curiosa sindrome manifesta spesso aprassia verbale e motoria: aspettate che debba riattivarsi a causa di qualche stimolo esterno e rassicuratelo come potete.

Sindrome di Tako Tsubo

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 9 Ranocchiate


Già vi sento: "E che Kolarov è sta roba?"
È presto detto: la Sindrome di Tako Tsubo, altresì detta Cardiomiopatia di Tako Tsubo, è una patologia che fu descritta per la prima volta negli anni novanta (E GUARDA CASO NEL '98 RONALDO/IULIANO: co1ncid3nzee?!?!): sembra che tale condizione sia correlata a stress psichici intensi: forti emozioni, paura, panico, spaventi, lutti, da questo nasce il suggestivo soprannome di “sindrome da crepacuore".
Quindi, alla luce di questi approfondimenti, trovo spazio pure per la critica di governo: dopo Barcelona-Inter 0-1, avremmo meritato almeno la convenzione totale con i migliori cardiologi in circolazione.
E poi Tako Tsubo è anche un gran nome da #mitt: non c'entra nulla, ma lo abbiamo pensato tutti.

Sindrome di Todd (conosciuta anche come Sindrome di Alice nel paese delle meraviglie)

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 10 Ranocchiate


È arrivato, infine, il momento del nostro più che giusto "mea culpa".
Perché basterebbe dire che questa Sindrome è caratterizzata da allucinazioni visive per farvi capire che quando vediamo un giovane #mitt rampante e ci innamoriamo alla follia di QUELLO stop azzeccato sugli altri 104 sbagliati, non è colpa nostra.
Non del tutto, almeno.

E finisce così questo bello articolo utile solo a ricordarci quanto diamine ci segni questa squadra.
Vi aspettavate delle soluzioni?
AAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
E chi sono io, uno che sa cose?

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo

+++ Attenzione: questa satira potrebbe contenere tracce di articolo: ci scusiamo per il disagio ++++

SIGNORE! SIGNORI! MAMME, ZIE, PADRI ZII, FRATELLI CUGINI, QUASI NIPOTI!
ACCORRETE TUTTI!

Cari amici di Ranocchiate, prima di cominciare la nuova stagione, abbiamo pensato che fosse arrivato il momento adatto per una importante riflessione.
Ogni giorno un interista soffre.

Secondo uno studio condotto dall'università della strada, il 95% delle persone vicine ad un interista subisce ormai passivamente ore e ore di commenti pre e post partita. E quindi soffrono anche loro.
Ci sembra doveroso specificare che il 5% rimanente fra i soggetti presi in esame per questo studio non ha potuto rispondere, perché troppo impegnato a sentire i 75 nuovi possibili schemi che Inzaghi potrebbe utilizzare nella prossima stagione.
Abbiamo deciso di rompere questo silenzio e raccontare ciò che sta dietro ad anni ed anni di interismo, capaci di logorare anche il più integro fra gli esseri umani.

Sindrome dell'abbandono

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 11 Ranocchiate


Mettete che un giorno vi svegliate e PUF! Hakimi venduto. E forse non finisce qui.
La sindrome dell'abbandono è uno dei traumi che caratterizzano la vita del 100% degli interisti, che vivono nel costante terrore che il giocatore appena esploso possa essere improvvisamente venduto perché lo sceicco di turno ha deciso di spendere per un nostro giocatore i soldi che gli sono avanzati dalla spesa: quindi si, se dovesse capitare che il vostro lui/lei abbia paura che non tornate mai più quando state andando al supermercato, è tutto nella norma.
È cresciuto a pane e abbandoni, alcuni di questi sono ferite ancora aperte (di cui potrebbe sentire il bisogno di parlare alle 2 di notte in qualsiasi momento).
Il nostro consiglio è di assecondarlo, anche perché se non lo faceste vi spiegherebbe capillarmente perché avete torto ad essere tranquilli e prenderà il vostro distacco come un primo sintomo di possibile abbandono che a sua volte...avete capito insomma.

Sindrome dell'impostore

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 12 Ranocchiate

Avete presente le certezze?
Ecco, noi no.
Vinciamo 3 partite di fila?
Sta per accadere qualcosa di terribile.
Perché?
Fino ad ora, nessuno lo sapeva.
Gli antropologi si sono interrogati per anni in merito, noi abbiamo scoperto la verità: siamo degli impostori, è tutta una illusione: coloro che sono affetti da tale situazione invalidante, vivono infatti nella costante paura di essere smascherati, di fallire miseramente poiché quanto ottenuto fino a quel momento è stato frutto di tempismo, fortuna o sopravvalutazione da parte degli altri.
Anche a scudetto praticamente già in tasca, ad esempio, i soggetti più gravi (come il sottoscritto) manifestavano terrore di un tracollo tanto inconcepibile quanto letale.
Non tutti sanno che questa curiosa sindrome ha avuto origine fra i giocatori dell'Inter stessa, che arrivavano sempre lanciati alla fine del girone d'andata per poi affrontare crisi che Apocalypse Now in confronto è una fiaba per bambini.
Questa sindrome, però, ha risvolti benefici in ambito sentimentale: l'interista con sindrome dell'impostore non vi tradirà mai, perché già non capisce come abbia fatto a meritare voi.

Sindrome di Stoccolma

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 13 Ranocchiate

Se chiedeste ad un interista di spiegare il rapporto che sente con la propria squadra, dopo il giusto tempo di indagine/riflessione probabilmente risponderebbe che
"è un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva, che si manifesta in alcuni casi in vittime di episodi di violenza verbale o psicologica. Il soggetto affetto da interismo, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti del proprio carnefice che può spingersi fino all'amore e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice."
E si, se ve lo state chiedendo ho praticamente copiato ed incollato la definizione della sindrome.
Cosa fare? Pregare.
Quei 90 minuti possono cambiare irrimediabilmente il resto della vostra giornata.

Scatti d'ira

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 14 Ranocchiate

A proposito di tutto che cambia, è scientificamente provato dall'Università dei Presupposti generici che l'umore del 100% degli interisti sia influenzato dai risultati delle partite: chiamare/messaggiare nelle ore immediatamente successive ad una sconfitta equivale a litigio certo. Tanto vale che vi mettiate davanti ad uno specchio e vi insultiate a più non posso.
Per i più temerari di voi, che condividono la casa con qualcuno/a affetto da questa grave patologia, nessun suggerimento.
Anzi, siamo pronti ad ascoltare ogni consiglio proveniente da un vero eroe.

Disturbo da Stress Post Traumatico

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 15 Ranocchiate

Forse alcuni di voi avranno familiarità con questo disturbo, visto che è stato molto spesso descritto in film o serie TV in cui si spiegavano le difficoltà dei soldati che provano a reinserirsi in società, ma che soffrono costantemente a causa delle atrocità a cui hanno dovuto assistere durante la guerra.
Ecco, per gli interisti è ancora peggio.
Non vedrete registi acclamati pronti a raccontare la costante sofferenza a cui siamo sottoposti.
Certo, sono tutti juventini.
Provateci voi ad andare oltre a mani che crescono sul petto, a partite in cui la palla non entra nemmeno chiedendolo per favore, a vedere una squadra diventare lo spin off dell'isola dei famosi a colpi di dichiarazioni pubbliche e prese di posizione.
Se vi dovesse capitare di vedere un soggetto affetto da interismo con lo sguardo perso nel vuoto, non preoccupatevi:
non sta pensando ad un'altra, ma a come sia stato possibile arrivare a vincere lo Scudetto senza nemmeno una piccola #crisinter invernale.

Dipendenza affettiva

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 16 Ranocchiate

Nei casi più gravi e duraturi nel tempo, il soggetto affetto da interismo tende a manifestare i sintomi tipici della dipendenza affettiva: questo stato patologico, anch'esso di "recente" scoperta (noi lo abbiamo sempre saputo) può presentarsi con sintomi quali:
Piacere derivante dall'oggetto della dipendenza
Astinenza
Tolleranza
Incapacità di "controllare la situazione" ed affrontarla in maniera lucida

Considerato che il campionato si è concluso da quasi un mese e mezzo e che l'europeo sta per concludersi, alzi la mano chi sa come affrontare degnamente questo periodo di assenza.
A chi sta vicino ad una persona affetta da interismo, consigliamo semplicemente di approfittare di questa tregua: presto si riapriranno stagione, fantacalcio e tutti gli annessi e connessi.

Disturbo d'ansia generalizzato

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 17 Ranocchiate

Qui non c'è bisogno di grandi definizioni o spiegazioni: dopo aver già spiegato alcuni fra i più svariati modi in cui un affetto da interismo subisce un trauma, "in generale c'ho l'ansia" potrebbe essere scritto all'entrata delle nostre porte di casa, tanto per far capire a tutti che se vuoi dire altre cose che ci faranno venire altra ansia, per favore, almeno sii gentile.

Sindrome di CapGras

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 18 Ranocchiate

Qui entriamo un po' più nel tecnico: amiche ed amici tifosi, vi è mai capitato di esservi preparati a vedere una partita dell'Inter, ma improvvisamente è sceso in campo il Latina?
Ecco, nella Sindrome di CapGras accade più o meno questo: chi ne è affetto, crede che le persone che lo circondano siano state sostituite da...replicanti identici in tutto e per tutto agli originali.
Il soggetto affetto da interismo colpito da questa curiosa sindrome manifesta spesso aprassia verbale e motoria: aspettate che debba riattivarsi a causa di qualche stimolo esterno e rassicuratelo come potete.

Sindrome di Tako Tsubo

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 19 Ranocchiate


Già vi sento: "E che Kolarov è sta roba?"
È presto detto: la Sindrome di Tako Tsubo, altresì detta Cardiomiopatia di Tako Tsubo, è una patologia che fu descritta per la prima volta negli anni novanta (E GUARDA CASO NEL '98 RONALDO/IULIANO: co1ncid3nzee?!?!): sembra che tale condizione sia correlata a stress psichici intensi: forti emozioni, paura, panico, spaventi, lutti, da questo nasce il suggestivo soprannome di “sindrome da crepacuore".
Quindi, alla luce di questi approfondimenti, trovo spazio pure per la critica di governo: dopo Barcelona-Inter 0-1, avremmo meritato almeno la convenzione totale con i migliori cardiologi in circolazione.
E poi Tako Tsubo è anche un gran nome da #mitt: non c'entra nulla, ma lo abbiamo pensato tutti.

Sindrome di Todd (conosciuta anche come Sindrome di Alice nel paese delle meraviglie)

Come affrontare i 10 disturbi più tipici dell'interismo 20 Ranocchiate


È arrivato, infine, il momento del nostro più che giusto "mea culpa".
Perché basterebbe dire che questa Sindrome è caratterizzata da allucinazioni visive per farvi capire che quando vediamo un giovane #mitt rampante e ci innamoriamo alla follia di QUELLO stop azzeccato sugli altri 104 sbagliati, non è colpa nostra.
Non del tutto, almeno.

E finisce così questo bello articolo utile solo a ricordarci quanto diamine ci segni questa squadra.
Vi aspettavate delle soluzioni?
AAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
E chi sono io, uno che sa cose?

Notizie flash

Ultimi articoli

16/09/2021
Inter - Real Madrid, 10 pensieri postpartita

10 - AAAAAH quanto mi mancava questo profumo di caffè e Inter beffata la mattina 9 - E intanto lo Sheriff si gode il suo meritatissimo primato nel girone e io ho ancora più paura di loro di quanta ne avessi prima 8 - Vorrei però ringraziare gli amici del Club Brugge che mi hanno […]

15/09/2021
Inter-Real nel tempo di un pianto

Eccoci qui, cari amici di Ranocchiate.Qui, al solito bivio, quello che decide buona parte della stagione e che, immancabilmente, in pieno stile interista, affrontiamo con la stessa tranquillità d’animo di una gazzella che fugge da uno gnu mutante carnivoro alto venti metri che spara acido dalle corna. Per cui, dicevamo, eccoci qui. A giocare col […]

15/09/2021
Inter – Real Madrid, il prepartita del ritorno nella competizione sbagliata

Dame e cavalieri, bentornati al vice torneo europeo più importante di tutti i tempi, al vice palcoscenico più illuminato del mondo con la vice musichetta più iconica dell’universo. Lo so, siamo tutti un po’ delusi da questa maledetta falla del sistema delle qualificazioni che manda la vincente del campionato nazionale in prima fascia di Champions […]

13/09/2021
Sampdoria - Inter, il pagellone della Pazza Inter

HANDA 10 - Il Vicecap è ormai stella polare del nostro interismo: scende in campo e stai lì a chiederti:"Andrà bene?""Andrà male?""Quel cappellino alla Benji Price ci salverà?"Beh, bene non è andata. Però dai ci sembra esagerato dare colpe a luHANDAOUTTTT, SE NON PARI UNA DEVIAZIONE DI TACCO DI UN TUO COMPAGNO DA 20 cm […]

12/09/2021
Sampdoria-Inter, dieci pensieri post-partita

10 - Prima giornata di campionato dopo la sosta e prima giornata del Fantacalcio, ma sai che alla fine la pausa nazionali non è poi così male? 9 - Notizie dal mondo: Tino Lazaro ha fatto il suo esordio con la maglia del Benfica. Saggiamente è stato fatto entrare dopo l'uscita dal terreno di gioco […]

12/09/2021
Samp-Inter nel tempo di un caffè

Primo tempo 1’ - Avevo proprio una gran voglia di incontrare di nuovo Candreva. 2’ - Dimarco centrale difensivo mi sta già regalando emozioni che non sentivo dai tempi di Juan Jesus. 4’ - Stavo scolando la pasta e a momenti prendiamo gol. Che belle le partite alle 12.30.C’è pure Handa col cappellino. 17’ - […]

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram